Effettuando un aggiornamento a WordPress, che sia del core, di un tema o di un plug-in, capita sovente di incorrere in errori imprevisti del codice che bloccano il componente che eravamo in procinto di aggiornare oppure, peggio, l’intero sito. Pertanto, una pratica poco diffusa ma molto importante è quella di creare un’ambiente di staging per il nostro sito.

Cos’è un ambiente di staging

Per ambiente di staging si intende uno spazio di hosting dedicato che ospita un clone del nostro sito. Esso è completamente scollegato dal sito operativo (che definiremo d’ora in poi “live“), ma essendo perfettamente speculare ci darà modo di testare gli aggiornamenti, evitando di danneggiare il sito live in caso di problemi.

Come realizzarlo

Ci sono svariati metodi per creare un clone del proprio sito su un’altra area, noi abbiamo scelto di utilizzare il plug-in BackupBuddy per efficienza, affidabilità e velocità nell’esecuzione della clonazione. Si tratta di un software a pagamento, incluso gratuitamente nel nostro pacchetto Hosting Premium per i servizi di hosting. Per informazioni a riguardo, scrivici.

Grazie ad esso è possibile fare un backup completo del proprio sito (file e database MySQL) ed inviarlo alla nuova area che abbiamo creato, nella quale potremmo avere il nostro clone funzionante dopo una breve procedura di “restore” del backup precedentemente eseguito. Vediamo in dettaglio la procedura:

  1. Installare BackupBuddy, acquistandone la licenza e scaricandolo dal sito ufficiale oppure richiedi il nostro pacchetto servizi Hosting Premium che lo offre incluso nel prezzo. Comparirà il relativo menù in basso sinistra nel pannello di controllo di WordPress come nella seguente immagine

    1

  2. Cliccare su Settings ed impostare una password per ImportBuddy, ci servirà in seguito. Salvare cliccando su Save General Settings in fondo alla pagina.

    2

  3. Cliccare su Remote Destinations, poi sulla destra su Add New:

    3

  4. poi su Add New a fianco della voce FTP:

    4

  5. Immettere ora i dati del server FTP dove verrà creata la copia del vostro sito, oppure specificate il percorso della cartella nella quale clonare il vostro WordPress: particolare attenzione al box Migration URL, qui andrà il futuro indirizzo dell’area di staging, comprensivo di eventuale sottocartella. Cliccare infine su Add Destination

    5

  6. Andare ora alla sezione Backup dal menù di BackupBuddy e cliccare su Complete Backup, avendo cura di mettere il segno di spunta a “Send to remote destination as part of backup process.” Comparirà una finestra che vi chiederà di specificare a quale destinazione inviare il backup, nel nostro caso è appunto la Remote Destination creata in precedenza: cliccare quindi su di essa.
  7. Una volta completato il backup, cliccare su Restore / Migrate, poi su Send ImportBuddy to a Destination, confermare la destinazione FTP. Verrà ora inviato un file importbuddy.php nella stessa directory che abbiamo specificato in precedenza nella Remote Destination.
  8. Arrivati a questo punto, raggiungiamo l’indirizzo della nuova area aggiungendo all’indirizzo “/importbuddy.php”, ci troveremo davanti una schermata, dove poter inserire la password decisa in precedenza nel menù Settings, di BackupBuddy.

    6

  9. Selezionare in seguito il backup dalla tab Server, e confermare. Il backup verrà estratto ed in seguito verranno richiesti i dati dell’area di staging, quindi il nuovo URL e i parametri del database staging. Inserirli ed avviare la procedura.
  10. Al termine, verrà chiesta una procedura di verifica, con conseguente cancellazione dei file temporanei automatica.

La procedura che abbiamo appena eseguito, è ovviamente eseguibile anche al contrario, ovvero ripristinando lo stage sul live.

Nota importanti

In particolare, una volta conclusa la procedura di creazione dell’ambiente di staging, è importante impedire a Google ed agli altri motori di ricerca di indicizzare il nostro sito staging. Pertanto è consigliabile creare un file robots.txt con questo contenuto e metterlo nella root del sito:

User-agent: *
Disallow: /

In questo modo, il nostro sito di staging sarà completamente ignorato dai motori di ricerca.

About The Author

Lascia un commento o richiedi supporto con il pulsante "Aiuto"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.