Un’impresa estera può abilitarsi al Mepa? 

Si, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 47 del D.Lgs. n. 163/2006.

Quali adempimenti deve assolvere un operatore estero non residente e senza stabile organizzazione sul territorio italiano ai fini dell’abilitazione al MEPA?

Un operatore economico estero (non residente in Italia e senza stabile organizzazione nel territorio) per abilitarsi al Mepa deve:

nominare un rappresentante fiscale sul territorio nazionale (art. 17 DPR 633/1972). La nomina del rappresentante fiscale deve avvenire con atto pubblico, con scrittura privata registrata o con lettera annotata in apposito registro;

o in alternativa

identificarsi direttamente in Italia (art. 35 DPR 633/1972). I non residenti nel territorio dello Stato italiano possono identificarsi direttamente in Italia, ai sensi delle nuove disposizioni recate dall’articolo 35 ter del DPR 633/72 (al momento accessibile ai soggetti non residenti di altri Paesi membri dell’UE). In tal caso, i non residenti devono presentare l’apposito modello anagrafico (modello ANR/1). Il modello è disponibile in formato elettronico, gratuitamente, sui siti internet dell’Agenzia delle Entrate e del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

About The Author

Lascia un commento o richiedi supporto con il pulsante "Aiuto"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.