Il calcolo di una subnet di rete, partendo da un gruppo di IP pubblici o privati, non è sempre così semplice come potrebbe sembrare.

Nelle piccole reti domestiche e nelle piccole e medie imprese, utilizzare una Classe C di indirizzi privati (tipicamente del gruppo 192.168.x.x o del tipo 10.0.x.x) è pratica comune ed alla portata anche dei meno esperti.

Quando si parla di indirizzi IP pubblici forniti da provider, vista la carenza di tali indirizzi, difficilmente abbiamo a che fare con sottoreti di più di 8 o 16 indirizzi:

xxx.xxx.xxx.xxx/28  sono ad esempio 16 IP mentre xxx.xxx.xxx.xxx/29 sono 8 IP.

Ma quando si ha a che fare con reti che richiedano più di 254 indirizzi o con strutture (come le università) dotate di un grande numero di indirizzi ip pubblici, i calcoli possono risultare non del tutto chiari e semplici.

Se desideri approfondire l’argomento su di un testo chiaro e ben strutturato, con esempi e tabelle, ti consiglio questo pdf “Subnetting IP Addresses che ho recuperato tramite il sito All white Papers 

 

About The Author

Lascia un commento o richiedi supporto con il pulsante "Aiuto"